sondaggi politici referendum costituzionale

Sondaggi clandestini referendum costituzionale: le automobili che sorpassano il silenzio elettorale

SONDAGGI CLANDESTINI REFERENDUM COSTITUZIONALE (27 NOVEMBRE 2016) – FRA AUTOMOBILI E CONCLAVE, ADDIO SILENZIO ELETTORALE

Dal 18 novembre scorso, non abbiamo più pubblicato i sondaggi sulle intenzioni di voto per il referendum costituzionale 2016. Il silenzio elettorale prevede infatti per legge che nelle due settimane precedenti al voto, che in quest’occasione si svolgerà il 4 dicembre 2016, non vengano resi noti sondaggi politici attinenti.

Dal 2013, tuttavia, esiste un trucchetto per aggirare in modo simpatico e folkloristico questo limite: Andrea Mancia e Simone Bressan, giornalisti e titolari del blog RightNation, ne sono gli ideatori.

Si tratta di mascherare i dati usando delle allegorie (come corse dei cavalli, dati del mercato dell’auto, conclavi, eccetera) e cambiano i nomi dei contendenti in modo contestuale, in modo tale da far capire senza essere però espliciti (e quindi contro le regole).

Sondaggi clandestini referendum costituzionale (27 novembre 2016): si rinnova la “tradizione”, anche stavolta si parla di automobili e conclavi

Nell’ultima settimana quindi, come era ovvio aspettarsi, abbiamo visto diversi dati del genere.

Ad esempio, pare che ci sia un conclave che voterà il 4 dicembre 2016 per la riforma del Concilio ecumenico fiorentino. E secondo Pio Poli, grande esperto, su 100 cardinali interpellati sul voto, 55 voteranno per San Norberto e 45 per San Simplicio.

Ci son poi i dati del mercato dell’automobile: secondo Nickcar, Renzault non ha abbastanza appoggio per far passare la “New Board”. Appena il 45%.

Mentre Bugrilli, Demarcedes, Civaniti e Silfiat possono sorridere, visto che la “Original board” avrebbe il 55% dei consensi.

Ma sono attendibili questi sondaggi clandestini?

Secondo Il Giornale, fonte dei dati che vi abbiamo appena citato, potrebbero esserlo persino di più di quelli normalmente diffusi attraverso i media, visto che sono realizzati senza un committente al quale lisciare il pelo.

 

Check Also

Perché è importante convertire i propri filmati in un formato diffuso

Il mondo dei media è cresciuto a dismisura tanto da portarci a fruire di filmati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Sondaggi delibera dicembre 2016: Ixcar stronca Renzault, Original board ingrana la quinta

Gli analisti di IxCar non si fanno attendere e lanciano la loro previsione sulla consultazione...

Chiudi