Sondaggi politico elettorali: fatta la legge, trovato l’inganno

Sondaggi politico elettorali, l’art.8 della legge 22 febbraio 2000, n. 28 ne vieta la diffusione nei quindici giorni prima delle votazioni, ma in Italia, si sa, fatta la legge, trovato l’inganno.

Facciamo un passo indietro, siamo al 1° Febbraio 2013, SWG annuncia che rilascerà “PoliticApp”, un’applicazione a pagamento, per smartphone e tablet, AGCom decreta che diffondere i sondaggi politico elettorali in questo modo non viola la par condicio, un’applicazione a pagamento non è uno strumento di diffusione di massa. SWG plaude la decisione di AGCom e in quattro e quattrotto rilascia la sua “PoliticApp” sul Google Play Market e sull’App Store di Apple.

Adesso un salto avanti di una settimana, è il 9 Febbraio, PoliticApp ha venduto un migliaio di copie, SWG si appresta a diffondere i sondaggi anche dopo il black-out, ma una notizia stronca sul nascere il progetto PoliticApp: AGCom “ci ha ripensato”: la diffusione dei sondaggi politico elettorali a mezzo smartphone non s’ha da fare. Lapidario il commento di SWG: “L’AGCom aveva autorizzato la diffusione delle intenzioni di voto, poi, contraddicendosi, l’ha bloccata”, “la certezza del diritto in Italia, secondo AGCom”.

Clamoroso e senza precedenti, AGCom autorizzava SWG a investire risorse in un progetto che, neanche dieci giorni dopo, riteneva illegale. Per inciso, non sono sul libro paga di SWG, trovo solo questo comportamento poco serio. Come direbbe Stanis La Rochelle, “molto italiano”.

Giorni nostri, ricevo una email promozionale che recita questo: “Per i nostri clienti è disponibile l’ultimo sondaggio completo“. Eh? Come? Ma non era illegale? Clicco sul link alla velocità della luce a approdo in una pagina che recita testuali parole:

I nostri committenti hanno già visto i primi sondaggi post-buio
Se vuoi unirti ai nostri committenti puoi farlo iscrivendoti alla sezione premium. Entra, scegli il pacchetto che fa per te ed accedi agli ultimi sondaggi immediatamente.

Ma, come ? Che cosa diamine succede ? Perché questo sito diffonde sondaggi anche post black-out, e SWG no ?

Indaga, indaga, indaga, ecco l’inghippo:

“Vi ricordiamo che questi sondaggi sono commissionati da voi, la legge italiana non consente la diffusione di questi dati che sono quindi per un uso esclusivamente personale. Qualsiasi uso diverso potrebbe infrangere la legge, *censored* declina ogni tipo di responsabilità. Si ricorda altresì che la riproduzione di tutto il contenuto dell’area riservata non è consentita, nemmeno in parte.
Si raccomanda la massima discrezione, la legge italiana non consente la divulgazione di questi dati nei 15 giorni antecedenti le elezioni, questi dati sono per il vostro personale utilizzo, *censored* declina la responsabilità per un uso diverso dal personale e si riserva di sospendere il servizio di coloro che ne faranno un uso diverso.”

Insomma, alla modica cifra di 10 euro potrete diventare “committenti” di questa società, acquistando i loro sondaggi che voi avete commissionato. Un prezzo analogo a quello proposto per PoliticApp, la differenza è che con loro eravate “clienti”, con questi siete “committenti”.

Tutto qui ? Nient’altro ? Esatto.

Soprassedendo per un attimo la legge che impedisce la diffusione dei sondaggi politico elettorali ben quindici giorni prima del voto, ma non vieta ai politici di fare allusioni sui dati in questione, “Stiamo salendo, stiamo prendendo consensi”, lasciando quindi il cittadino nella condizione di dover credere a questi sulla parola, concentriamoci sul consueto modello italiota di gestione del diritto, ricapitolando, sintetizzando. Perché è questo il discorso, il diritto, non il fatto che i sondaggi siano utili o meno.

01/02/2013: AGCom da il permesso ad un’azienda di investire risorse in un progetto.
09/02/2013: AGCom reputa il progetto illegale, mandando a monte l’investimento della società, che risarcisce i suoi clienti.
11/02/2013: Un concorrente dell’azienda di cui sopra “trova l’inganno”, decreta che i suoi acquirenti non sono “clienti” ma “committenti”, e aggira così la legge.

Viva l’Italia.

P.S.

Il nome dell’agenzia che diffonde i sondaggi adesso è censurato, non ho voglia di fare pubblicità a nessuno, al contempo il nome di SWG non è stato censurato, poiché i fatti sono ormai noti a tutti, e sarebbe stato inutile farlo.

Guido Dassori

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

One comment

  1. c’è anche la fascia gratuita che permette di visualizzare lo storico.
    in Italia si può! si chiama impunità ed è un modo deplorevole di comportarsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Facebook suicidio
Facebook suicidio: ragazzo italiano lo annuncia e si uccide

FACEBOOK SUICIDIO - Un ragazzo italiano di 24 anni si e' ucciso oggi, dopo che...

Chiudi