Sondaggi referendum costituzionale: No mette il turbo, 4 dicembre ultimo giorno di Renzi

ULTIMO SONDAGGI  REFERENDUM COSTITUZIONALE (14 NOVEMBRE 2016)

Dopo le intenzioni di voto per le elezioni politiche, oggi passiamo ai sondaggi politici sul referendum  costituzionale realizzati da Ixe per Agorà.

Vengono misurate le preferenze degli italiani per il sì e per il No, nonché l’affluenza prevista alle urne.

Il 21 ottobre scorso il fronte del No era in vantaggio di appena un punto percentuale.

A distanza di tre settimane, i punti di distacco sono triplicati:

IMG_20161114_084357

Notevole anche la variazione dell’affluenza: nel suddetto lasso di tempo, siamo passati fal 55% al 61%.

Anche in questo caso, il voto per il No trae giovamento dall’aumento dei votanti.

Motivo? Sostanzialmente la base elettorale del No è un voto di opinione, in parte contrario alla riforma costituzionale, ma soprattutto avverso al governo Renzi.


IMG_20161114_084338

Sondaggi referendum costituzionale (14 novembre 2015): No cresce all’aumentare dell’affluenza, ma non si può ancora cantare vittoria

Chi vota sì, invece, sostanzialmente o fa parte delle truppe cammellate che votano ciecamente quello che vuole il capo oppure fa parte di quelle categorie che ringraziano per il bonus ricevuto.

Insomma, da una parte c’è una esigenza etica e politica, dall’altra parte mero interesse personale.

Attenzione: questo potrebbe però dar luogo alla spirale del silenzio.

Come successo già in Italia, chi vota sì potrebbe vergognarsi ad ammetterlo, falsando così i sondaggi.

Il 18 novembre inizierà il silenzio elettorale per i sondaggi, quindi nei prossimi 4 giorni avremo le ultine rilevazioni pubblicabili.

Chi è pratico del Web sa però benissimo che, fino all’ultimo giorno, non mancheranno le voci dal conclave e le corse dei cavalli.

Check Also

affluenza referendum costituzionale

Risultati Referendum costituzionale: boom affluenza, dato ore 19. Roba da Politiche

RISULTATI REFERENDUM COSTITUZIONALE (4 DICEMBRE 2016) – AFFLUENZA RECORD Il dato di mezzogiorno era già …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
pensioni ultime notizie renzi
Ultime notizie pensioni anticipate: salta pure la tredicesima, grazie Renzi

Pensioni ultime notizie (13 novembre 2016): choc su tredicesima L'Ape non ci piace. Lo ribadiamo...

Chiudi