sondaggi referendum costituzione

Sondaggi referendum costituzionale: Sì annientato, No avanti di 7 punti

SONDAGGI REFERENDUM COSTITUZIONALE 4 DICEMBRE 2016 – NO IMPRENDIBILE?

Come abbiamo ricordato pubblicando la media di tutte le intenzioni di voto per il referendum costituzionale, a causa della legge sul silenzio elettorale non è possibile pubblicare sondaggi elettorali realizzati dopo il 18 novembre.

Ed è proprio del 18 novembre, ultimo giorno a disposizione, il sondaggio di Demos che vi proponiamo oggi.

Numeri che faranno la gioia dei sostenitori del No: il fronte nemico della riforma costituzionale di Matteo Renzi è stimato al 41%, contro il 34% delle preferenze per il Sì.

ref-demos2

Sondaggi referendum costituzionale: nelle ultime rilevazioni di Demos, il No ha preso il largo. Ma la massa di indecisi è ancora determinante

Come potete notare dalla prima tabella, il voto è stato analizzato anche per zona geopolitica, livello d’istruzione, classe d’età e appartenenza politica.

ref-demos1

Resta tuttavia l’incertezza proiettata dall’ombra di quel 25% di indecisi, una massa importante che non esclude matematicamente una rimonta del Sì.

Senza contare che, come tutti gli altri sondaggi elettorali sul referendum costituzionale, anche in questo caso non vengono conteggiati i voti degli italiani all’estero (una base elettorale di circa 4 milioni di elettori, di cui realisticamente oltre 1 milione eserciterà il diritto di voto).

Insomma, chi è tifoso della riforma renziano non deve ancora disperare, mentre chi vuole salvare la Costituzione dal pastrocchio firmato Napolitano-Renzi-Verdini-Boschi non deve rilassarsi, visto che credere di avere già vinto la partita sarebbe l’errore più grande da fare, forse fatale.

Vincerà chi avrà più determinazione nell’andare davvero a votare e nel convincere altri ad andare davvero a votare.

Nella seconda tabella vengono messi a confronto i dati di giugno, settembre, ottobre, novembre: la crescita del No è sicuramente impressionante. Continuerà anche in queste due ultime settimane?

Dite la vostra nei commenti all’articolo, aggiugendo, se volete, un vostro pronostico personale.

 

Check Also

sondaggi primarie PD

Scenari: cosa succede dopo la vittoria di Renzi alle Primarie Pd

La vittoria di Matteo Renzi alle primarie Pd del 30 aprile 2017 e ampiamente scontata. …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
pensioni ultime novità riforma
Pensioni ultime novità riforma: bonus precoci e anticipate, illusioni di Renzi che pagheremo care

PENSIONI ULTIME NOVITA' (21 NOVEMBRE 2016) - APE, PRECOCI E ANTICIPATE Renzi è a caccia...

Chiudi