fatto quotidiano papa morto

Spari Papa Benedetto XVI in Germania, agente ferito

Spari Papa Benedetto XVI in Germania, agente ferito. Enfurt, posti di blocco installati intorno alla messa di Benedetto XVI, nella piazza del Duomo: vengono esplosi alcuni spari. E’ il terzo giorno della visita del Papa in Germania. Un agente di sicurezza sarebbe stato ferito nell’attentato. Fermato un uomo di 30 anni, che però nega di aver sparato. La vita del Papa non è stata comunque messa a rischio.

La dinamica della vicenda appare ancora oscura. L’uomo di 30 anni è inizialmente fuggito, barricandosi in casa, per poi essere arrestato dalle forze dell’ordine. Il trentenne, pare proveniente dal Sud della Germania, avrebbe avuto intenzione di introdursi armato nella messa di Papa Benedetto XVI. 50.000 persone presenti alla messa: nessuno sembra però essersi accorto dell’accaduto, tanto meno il Pontefice.

Non si può ancora dire con certezza che quanto avvenuto abbia a che fare con la visita del Papa in Germania. Nella casa dell’uomo sono state sequestrate due armi ad aria compressa: dubbi persino sulla ferita dell’agente, che comunque sarebbe molto lieve, a una camba, causata da un proiettile da arma ad aria compressa. Il Papa non ha mutato i programmi della giornata a causa dell’incidente, dirigendosi come da copione verso Friburgo.

Si tratta dell’ultima tappa di questo viaggio di Papa Ratzinger, il terzo in Germania (il primo nel 2005 a Colonia e l’anno successivo in Baviera). La visita del Papa è stata contestata in Germania, dove non mancano attriti fra laici, protestanti e cattolici. Il Papa ha invitato alla tolleranza, sottolineando che è diritto di tutti avere una propria opinione, anche quando avversa alla Santa Sede.

Check Also

Di Battista non si ricandida? Ecco i veri motivi che nessuno ha capito

Gli editoriali andrebbero scritti sempre il giorno dopo. E’ quel minimo di decantazione che basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Lavitola Berlusconi Tarantini
Tarantini-Lavitola: Berlusconi da vittima a indagato

Da agnello a lupo: Berlusconi potrebbe passare da parte lesa a indagato, nel caso Tarantini-Lavitola.

Chiudi