Star Academy, clone X Factor sostituisce Annozero

Star Academy, clone X Factor sostituisce Annozero. E’ ripartito il nuovo talent show di Rai 2 “Star Academy” che prende il posto, all’ormai storico X-Factor, al timone del programma come sempre Francesco Facchinetti. Non poteva mancare un doveroso tributo ad Amy Winehouse nella prima puntata di Star Accademy. Musica, aspiranti rockstar, televoto, ospiti, giudici e tutor sono gli ingredienti principali dello show condotto.

Prodotto da Rai2 in collaborazione con Endemol Italia, che ha affidato la direzione artistica a Ferdinando Salsano, vedrà sfidarsi, ogni giovedì, per 12 puntate, nello spazio lasciato da Annozero, un gruppo di ragazzi seguiti nel loro percorso artistico da quattro tutor: Gianluca Grignani, Mietta, Ron e Syria. Lo show è una sfida tutti contro tutti. I 17 ragazzi – la più piccola Federica, ha 14 anni, la più quotata al momento è Chantal, originaria della Tanzania ma residente in Liguria – non si esibiscono mai da soli, ma sempre in duetti o in gruppi, con gli ospiti o con gli stessi tutor.

Il giudizio è diviso per il 50% tra i giudici – una severa e pimpante Lorella Cuccarini, l’esperto Roy Paci, l’ironica Nicola Savino e un’emozionata e generosa Ornella Vanoni – per il restante 50% il televoto. Gli ultimi tre della classifica vanno in nomination e sono a rischio eliminazione nella puntata successiva. Lo show ha visto Biagio Antonacci, Marco Mengoni e Max Pezzali dividere il palco con i ragazzi.

Il programma è ben fatto, regia curata, bei concorrenti, grandi personaggi ma il programma non ha la marcia in più e, almeno in questa prima puntata ha fatto sentire notevolmente la mancanza del vecchio X-Factor. Speriamo che la seconda puntata si presenti un po’ più vivace!

 

Check Also

I programmi tv per gli appassionati di barche

La proliferazione di canali dovuta al digitale terrestre ha fatto sì che ogni nicchia potesse …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
intercettazioni berlusconi
Intercettazioni Berlusconi, Pdl: 15 giorni per decreto

Per risolvere la crisi economica, il governo Berlusconi dedicherà le prossime due settimane a escogitare un decreto anti-intercettazioni!

Chiudi