steve jobs

Steve Jobs: drogato, disonesto e avaro, secondo un dossier FBI

steve jobs

Steve Jobs: drogato, disonesto e avaro, secondo un dossier FBI. A distanza di pochi mesi dalla scomparsa prematura di Steve Jobs, il papà di Apple dall’incredibile genialità, salta fuori come dal nulla uno scottante dossiere redatto all’inizio degli anni novanta dall’FBI. Secondo il quale, era un bugiardo, un drogato (in gioventù, però) e poco attento alle esigenze della famiglia. Il dossier venne compilato dall’FBI nel lontano 1991, nell’epoca in cui tutte le meraviglie che sarebbero poi diventate amiche della quotidianità non erano state inventate.

Dichiarazioni redatte, basandosi sulle interviste fatte all’epoca agli amici più intimi e colleghi del co-fondatore di Apple. Il dossier venne commissionato dalla Casa Bianca, governata in quel periodo da George Bush, per valutare un’eventuale incarico cosiddetto sensibile.

200 pagine che solo recentemente sono state diffuse dal sito web dell’FBI, su richiesta del noto periodico il Wall Street Journal. Il ritratto che ne esce è abbastanza scioccante, Steve Jobs oscuro e irriconoscibile, rispetto a quello che tutti gli appassionati conoscevano. Alcuni lo hanno definito un bugiardo, altri persino in grado di cambiare la verità, distorcendola per raggiungere gli obbiettivi prefissati. Qualcuno altro raccontò all’fbi, di come Steve Jobs avesse deciso di ignorare un figlio nato da una relazione extra matrimoniale.

Nel dossier scottante si legge anche dell’adolescente Steve Jobs, prima di diventare il geniale inventore di melafonini e tavolette magiche, fare uso di marijuana e LSD. Non solo commenti negativi, ma nel dossier è possibile individuare anche i lati più umani, c’è chi lo definì una persona di grande talento, insomma un leader vero e proprio. Nonostante queste informazioni redatte dall’FBI in base alle interviste delle persone più care a Steve Jobs, questi non venne mai ritenuto un sovversivo, o un uomo pericoloso.
Al di là di queste affermazioni, per tutti Steve Jobs rimarrà il genio che ha cambiato la vita tecnologica del vivere quotidiano.

Check Also

Di Battista non si ricandida? Ecco i veri motivi che nessuno ha capito

Gli editoriali andrebbero scritti sempre il giorno dopo. E’ quel minimo di decantazione che basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
iPad 3
iPad 3 uscita: prezzo e caratteristiche del nuovo tablet Apple

iPad 3 uscita: prezzo e caratteristiche del nuovo tablet Apple. Sono sempre più insistenti i rumor...

Chiudi