Tares 2013 nuova tassa sui rifiuti

Tares 2013: nuova tassa sui rifiuti, mazzata vecchio stile

TARES 2013: NOME NUOVO, VECCHIA STORIA. UN’ALTRA MAZZATA CON LA TASSA SUI RIFIUTI CHE SOSTITUISCE LA TARSU

TARES 2013 – C’era una volta l’Ici ed oggi abbiamo l’Imu, c’era una volta la Tarsu, da quest’anno invece avremo la Tares 2013. Cambiano i nomi ma alla fine sono e saranno per sempre delle tasse da pagare, anzi, almeno una volta si pagava di meno, adesso invece con il cambio nome, arrivano anche gli aumenti. Già l’Imu ha pesato sulle casse degli italiani per tutto l’arco del 2012, tanto che qualche famiglia ha dovuto versare tutta la sua tredicesima allo Stato per pagare la tassa, dal 2013 un nuovo macigno potrebbe cadere sulle casse dei contribuenti, ed è la Tares 2013.

La Tares 2013 è la nuova tassa sui rifiuti che prenderà il posto della vecchia Tarsu, ma cosa cambierà rispetto al passato? Ma sorpattutto, ci saranno aumenti? E’ questo quello che vogliono sapere gli italiani che ormai ogni giorno sono alle prese con bollette da pagare. Uno studio della Cgia di Mestre ha rilevato che la Tares 2013 costerà agli italiani circa 2 miliardi di euro in più rispetto alla vecchia Tarsu, ogni famiglia si vedrà alzare la propria tassa del 30%. Tutto questo porterà nelle casse dello Stato circa 8 miliardi di euro in più rispetto al passato.

La nuova Tares 2013 sarebbe dovuta entrare in vigore ad inizio 2013 con la prima rata da pagare ad Aprile, ma per fortuna, causa la caduta di Governo, e le prossime imminenti elezioni politiche, la Tares è slittata ed il primo pagamento dovrà essere versato soltanto a Luglio. Ma la speranza è l’ultima a morire: in base a quale gruppo politico prenderà il potere il prossimo 24 e 25 febrbaio, potremmo vedere abolita la Tares anche se sembra che ai “piani alti” questa nuova tassa sui rifiuti piaccia e sarebbe un bel incremento per le casse dello Stato.

In attesa di aprire la nuova bolletta per lo smaltimento dei rifiuti e sperare di non trovarci qualche brutta sorpresa, gli italiani sperano che prima o poi questo incremento delle tasse diminuisca. Non solo l’Imu o la Tares 2013 ma in generale il costo della vita è aumentato, lavoro non c’é o è poco, e non si arriva a fine mese.

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
sondaggi politico elettorali
Sondaggi politico elettorali: la scomoda verità dietro i numeri

SONDAGGI POLITICO ELETTORALI: I NUMERI SONDAGGI POLITICO ELETTORALI - I dati degli ultimi sondaggi politico...

Chiudi