Tasse di successione, arrivano gli aumenti decisi dal Governo

Il Governo vuole aumentare le imposte sull’eredità e sulla donazione: franchigie abbattute ed aliquote sino al 45%.

Il Governo Renzi starebbe pensando ad una riforma sulle imposte, per donazioni e successioni ereditarie, che abbasserebbero le franchigie (cioè le soglie esenti da tassazione)  da un milione attuale a circa 300-400 mila euro. Era stato il Governo Berlusconi nel 2008 a decidere per un abbattimento delle aliquote per i patrimoni maggiori.

La nuova riforma, oltre a prevede delle franchigie molto più basse,  vedrebbe un innalzamento delle aliquote per tutti i contribuenti, anche nel caso in cui chi erediti siano il coniuge o i figli.

Altra previsione è quella che vede un aumento delle aliquote fino al 45% nel caso in cui il valore dell’eredità superi i 5 milioni di euro. I commercialisti sono indaffaratissimi ad informare i propri clienti in modo da valutare se possa essere più conveniente fare una donazione diretta o indiretta in vita della casa.

NUOVA TASSA DI SUCCESSIONE

Il valore complessivo dell’eredità rappresenterà, anche con la riforma, la base imponibile della nuova imposta di successione, ma l’ammontare del dovuto allo Stato sarà determinato applicando le aliquote seguenti:

  • 7% per il coniuge ed i parenti in linea retta (genitori e figli), con una franchigia massima di 400.000 euro;
  • 8%, per fratelli e sorelle, con una franchigia di 100.000 Euro;
  • 10%, senza franchigia, per gli altri parenti fino al quarto grado, affini in linea retta, affini in linea collaterale fino al terzo grado;
  • 15%, senza franchigia per gli altri soggetti;

Se, però,  il valore del patrimonio supera i 5 milioni di euro, saranno altre le aliquote applicabili:

  • 21%, per coniuge, genitori e figli;
  • 24%,per fratelli e sorelle;
  • 30%, per tutti gli altri parenti sino al 4° grado;
  • 45%, per gli altri soggetti.

successione

Il valore del patrimonio ereditario è calcolato consideranto non solo conti correnti, depositi e tutti i beni mobili del defunto, ma anche gli immobili posseduti.

 

Quando si eredita un immobile, tuttavia, questo non è gravato solo dall’imposta sulle successioni, ma è necessario effettuare anche le volture catastali e, eventualmente, saldare imposte ipotecarie e catastali ancora in essere alla morte del proprietario.

COSA NON VIENE MODIFICATO DALLA RIFORMA (FORSE)

Sembrerebbero non rientrare nella manovra governativa né  i titoli di Stato né le Polizze Vita, ma non c’è da fidarsi (visto anche l’aumento della tassazione sui fondi pensione già fatta da questo Governo) e nulla è ancora chiaro.

Check Also

Perché è importante convertire i propri filmati in un formato diffuso

Il mondo dei media è cresciuto a dismisura tanto da portarci a fruire di filmati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
bottiglie d'acqua capsule caffè
Amburgo: proibite bottiglie di plastica e capsule caffè

Amburgo, la seconda città della Germania, dice addio alle capsule per il caffè, alle bottiglie...

Chiudi