test medicina veterinaria

Test medicina-veterinaria 2013: anticipati luglio, polemica Università

TEST MEDICINA E VETERINARIA– Polemiche a non finire per l’ultima decisione Miur: test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso anticipati a giugno. E’ l’ultimo colpo di coda del governo Monti. Ad attuarlo il ministro della Istruzione pubblica Francesco Profumo. Dai primi di settembre, a fine luglio. Con buona pace per tutti quei maturandi che volevano approfittare dell’estate per colmare lacune in materie “off limits”.

SI PARTE CON TEST MEDICINA – Gli aspiranti dottori ed odontoiatri? Sui banchi di prova il prossimo 23 luglio. Poi seguiranno gli aspiranti veterinari: il 24 luglio. A seguire i fantasiosi o pragmatici Architetti: il 25. Per infermieri, tecnici in radiologia, fisioterapisti e tutte le professioni sanitarie, invece, rimane saldo il periodo di post estivo. Il 4 settembre per essere precisi. Ma i paradossi non finiscono qui. Le “fatiche di Ercole” per accedere ad un posto tra le facoltà più prestigiose non solo vedranno una contrazione dei tempi. Ma inizieranno addirittura ad nel bel mezzo della preparazione alla Maturità. Test in lingua inglese per gli aspiranti medici e dentisti l’8 aprile. Seguono di scalati di un giorno rispettivamente Medicina veterinaria e architettura. Il 3 settembre invece per le professioni sanitarie.

SINDACATI STUDENTESCHI IN AGITAZIONE – Manco a dirlo si sono scatenate le polemiche dei sindacati studenteschi. Antcipare i test medicina e veterinaria non ha fatto piacere. Primi su tutti l’UdU. L’unione degli studenti universitari, presente in tutte le facoltà più prestigiose della penisola, non manca di criticare la scelta.

TEST MEDICINA “UN PERCORSO AD OSTACOLI”- “Scandaloso, il calendario dei test di ammissione che si terranno a luglio ed ad aprile. Stabilire l’inizio delle prove per i test di ammissione a luglio è un ulteriore ostacolo all’accesso all’università”. Questa l’opinione di Michele Oreggi, coordinatore nazionale dell’Udu. “Non solo – prosegue – gli studenti dovranno prepararsi a sostenere un test d’ingresso su materie che possibilmente non hanno mai nemmeno studiato, inoltre avranno pochissimo tempo a disposizione per farlo in quanto saranno impegnati, almeno fino alla prima metà di luglio, a sostenere gli esami di maturità. E’ un altro palese attacco al diritto allo studio e all’accesso alla formazione per migliaia di studenti. Un percorso ad ostacoli” ha concluso.

L’UNIVERSITA’ IN CRISI – Tutto questo si inserisce in un contesto di certo non esaltante per il diritto allo studio. Nell’anno che ha fatto registrare un calo delle immatricolazioni di 55 mila studenti in tutte le università italiane, anche le decisioni sul diritto allo studio non promettono niente di buono. Almeno per quanto concerne la “fumata grigia” sul tema delle borse di studio contenuto nel decreto che Profumo ha sottoposto alla conferenza Stato Regioni. Il nuovo incontro è fissato per il prossimo 21 febbraio. In queste due settimane le Regioni dovrebbero aver trovato un accordo sulle nuove regole per l’accesso al welfare per le prestazioni del diritto allo studio universitario. Tra le novità volute dal ministro Profumo, che avevano lasciato perplessi studenti e governatori, la rivisitazione delle fasce per accedere ai servizi minimi, e la scomparsa della distinzione tra nord, centro e sud. Chi vincerà questo tira e molla sul test medicina e veterinaria?

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Sanremo ascolti
Sanremo ascolti: Fazio e Littizzetto fanno il botto con Pippo Baudo

Sanremo ascolti: Fazio e Littizzetto fanno il botto con Pippo Baudo. Oltre 13 milioni di...

Chiudi