Testo Manovra Finanziaria 2011: pensioni, cambia tutto

Il testo della manovra finanziaria 2011 è sempre più camaleontico. Cosa cambia stavolta? E’ saltata la norma sulle pensioni, che tanto ha fatto discutere nelle ultime ore. E il Governo viene già accusato di essere protagonista di un’assurda farsa, nella quale tutto può comparire e scomparire nel giro di un giorno. Arriva intanto il monito da parte dell’Unione Europea, alla quale non basta il pareggio del bilancio entro il 2013:”Servono misure sulla crescita”, è il chiaro messaggio dell’Ue. Non ha superato le 48 ore la norma che prevedeva di non poter riscattare gli anni di studi universitari e quelli di servizio militare.”Si tratta di una decisione politica che, in ogni caso, dovrà essere sottoposta all’esame della maggioranza”. Lo hanno riferito fonti ministeriali. Ma quindi da dove arriverà quel miliardo e mezzo di euro che si prevedeva di recuperare con questa norma sulle pensioni? I saldi dovrebbero rimanere invariati “perché l’emendamento non era ancora stato presentato e quindi non rientrava ancora nel testo definitivo della manovra”. E torna alla ribalta il contributo di solidarietà, dopo essere stato ridotto a “privilegio” di parlamentari e dipendenti pubblici tout court. Potrebbero pagarlo anche i privati. Ma potrebbero anche non pagarlo. Insomma, si naviga a vista in un oceano di imprevedibilità. E’ sopratutto la Lega Nord a non voler sentire parlare di toccare le pensioni. L’Unione Europea ha inoltre fatto sapere che:”Nell’analizzare i contenuti della manovra italiana, la Commissione europea dedicherà particolare attenzione alle misure strutturali destinate ad agevolare e sostenere la crescita per verificare che esse rispettino i parametri fissati nelle raccomandazioni rivolte dall’Ue all’Italia lo scorso giugno”. Così si è espresso Amadeu Altafaj, portavoce del commissario europeo per gli affari economici e monetari. Soddisfazione da parte di Raffaele Bonanni di Cisl:”Il governo ci ha ascoltati”. L’opposizione invece rumoreggia:”Quello che sta avvenendo sulla manovra sfiora la farsa ma rimane comunque scandaloso – ha detto Anna Finocchiaro (Pd) – c’è da gioire per la cancellazione di una norma ingiusta e incostituzionale come quella sulle pensioni ma ora ci troviamo di fronte a una manovra che non esiste”. “Come faranno ora, di buco in buco, a far quadrare i conti?”, si è chiesta la capogruppo al Senato del Pd?

Check Also

Perché è importante convertire i propri filmati in un formato diffuso

Il mondo dei media è cresciuto a dismisura tanto da portarci a fruire di filmati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Sarah Scazzi sabrina misseri
Sarah Scazzi ultime notizie: sondaggio sull’assassino

Sarah Scazzi ultime notizie. Mentre da due giorni non si è fatto altro che parlare...

Chiudi