Pensioni ultime notizie governo Renzi

Ultime notizie Governo Renzi, Local Tax nel DEF 2015 di Venerdì

Ultime notizie Governo Renzi, la Local Tax verrà inserita nel primo DEF 2015. Prenderà il posto di IMU e probabilmente anche della Tasi, ma l’economia italiana è in DEF..CON.

In campagna elettorale per primare ed europee, Matteo Renzi aveva sembra detto che avrebbe messo mano all’IMU. Insomma, non si può dire che non lo farà, seppur in un modo un tantinello diverso da quello che si era annunciato. La Local Tax, una tassa unica che comprenda IMU e Tasi, le tasse sui servizi e sulla casa messe dai governi Berlusconi-Monti-PD. Sembra ormai inevitabile, e gli italiani devono farci i conti senza sperare in altro, che la tassa sulla casa sia here to stay, come si suol dire.

Padoan Renzi

Nel DEF 2015, che verrà forse presentato venerdì nel prossimo CdM, sono inserite Local Tax e sopratutto è previsto uno spostamento di dieci miliardi di euro. Queste risorse verranno dedotte dal taglio della spesa, ma le stime al non rialzo dell’economia, i numeri sull’Istat che non rassicurano, i semplici conti sull’attuale hanno messo il Governo in condizione di dover fare dietrofront.

Local tax, mancano dieci miliardi, per il 2015, un po’ quanto Renzi ha preso dalle casse pubbliche per mettere in tasca, con i famosi 80 euro, agli italiani,  danari che ora debbono tornare nelle casse dello Stato. Dunque una manovra di metti-togli, che ora vede anche la necessità del vincolo del 2.6% del rapporto deficit\PIL. Insomma, per il PD di Renzi le cose non si mettono bene.

Niente nuove tasse – Lo slogan sarà quello di “aver tolto l’IMU, come promesso, una tassa ingiusta, un’autentica patrimoniale, e aver semplificato il regime di tassazione per N famiglie”, con la Local Tax che probabilmente segnerà un incremento di qualche punto percentuale su quanto gli italiani debbono ogni anno versare alle casse dello Stato.

Aumento dell’IVA – Come farà Renzi a evitare l’aumento dell’IVA? Anche a questo risponderà il DEF, che prevederà o un aumento dell’IVA, o la riserva sulla possibilità di farlo, o quella che ormai viene chiamata spending review, ma che in soldoni significa tagliare altre risorse a sanità, comuni, welfare, istruzione. E il DEF inciderà anche su questo. La riforma della scuola è alle porte, discussa nei palazzi di Governo, ora dovrà essere modificata e rivotata, e anche su questa grava l’ammanco di dieci miliardi che si è innescato, conti alla mano, dalle ultime elezioni europee.

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
calendario serie a 2015
Calendario Serie A: partite di oggi 4 aprile 2015, anticipo e posticipi

CALENDARIO SERIE A (4 APRILE 2015) - La partite di oggi, anticipi e posticipi della...

Chiudi