ultime notizie pensioni 2017

Ultime notizie pensioni 2017: crollo drammatico, ecco le cifre inquietanti

ULTIME NOTIZIE PENSIONI (12 GENNAIO 2017) – I NUMERI CHOC DALL’INPS

Dopo la “riforma” in legge di Bilancio, oggi parliamo dei dati relativi alle nuove pensioni erogate dall’Inps nel corso 2016. Quanti italiani sono riusciti ad andare in pensione l’anno scorso? Sono in aumento o in diminuzione rispetto al 2015?

Chi segue le ultimissime novità sulle pensioni in modo assiduo conosce già la risposta: sopravvivere abbastanza da arrivare a prendere la pensione è sempre più difficile in Italia.

Nel 2016 le nuove pensioni sono state 443.477, contro le 570.002 del 2015. Si tratta di un crollo del 22,19%, un numero spaventoso, anche perché la tendenza è probabilmente destinata a continuare e ingigantirsi quest’anno.

I dati arrivano dal monitoraggio sui flussi di pensionamento realizzato dall’Osservatorio Inps.

Pensioni ultime notizie (12 gennaio 2017): nuovi pensionati in diminuzione, assegni Inps congelati

Nel 2016 è scattato l’aumento dell’aspettativa di vita, 4 mesi extra per uomini e donne, più l’arrivo dei nuovi requisiti per il gentil sesso, uno scalone terrificante, passando dai 63.9 anni di età ai 65.7.

Sono in particolar modo le pensioni di vecchiaia a diminuire, con un -30.2% (da 162.815 nel 2015 a 113.500 nel 2016).

Resta invariato l’importo medio mensile per gli assegni Inps, fermo a 987: oltre ad avere sempre meno nuovi pensionati, le retribuzioni sono congelate (e a gennaio avrete notato qualche euro in meno nella vostra pensione… sono evaporati con la solita storia della perequazione).

Allarmante anche il calo degli assegni sociali, scesi da da 48.297 a 34.411 (-28,7%).

La tendenza è quindi quella che più volte abbiamo rilevato nel corso delle nostre news sulle pensioni: la politica dell’élite sulla previdenza si riassume in una sola frase, “sempre meno e sempre più tardi”.

La situazione, senza una vera svolta, è destinata ad aggravarsi nei prossimi anni e nei prossimi decenni. Che vecchiaia attende ai precari di oggi? Quelli che lavorano a botte di voucher, in modo saltuario, quindi con ampi buchi contributivi?

Quando riusciranno ad andare in pensione? E basteranno queste pensioni per una sopravvivenza dignitosa? Oppure si salverà soltanto chi avrà abbastanza risorse per accantonare un fondo integrativo presso banche e assicurazioni?

Tutte domande sulle quale si basa il futuro nostro, dei nostri figli e dei nostri nipoti.

 

Check Also

pensioni ultime notizie donne

Pensioni novità in rosa: anticipate solo per le donne, notizie bomba per le lavoratrici

PENSIONI ULTIME NOVITÀ DONNE E APE SOCIAL (OGGI 22 LUGLIO 2017) Mentre continua l’attesa per …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
hotel-3
Vacanze ai Caraibi, un viaggio nella Cuba del dopo Fidel

VACANZE AI CARAIBI - La parola "Caraibi" basta a suscitare nel nostro immaginario collettivo un...

Chiudi