pensioni ultime notizie Renzi

Ultime notizie pensioni: la Consulta fa tremare il governo Renzi

ULTIME NOTIZIE PENSIONI (1° FEBBRAIO 2016) – La Corte Costituzionale dovrà pronunciarsi di nuovo sul blocco delle pensioni, ovvero sulla legge che ha messo i bastoni fra le ruote alla perequazione sulle pensioni.

La battaglia in corso fra pensionati e governo Renzi non finisce qui e le speranze di chi non ha ottenuto la rivalutazione della pensioni proporzionata all’inflazione non sono ancora del tutto spente.

Un decreto legge dell’anno scorso, firmato governo Renzi, ha disposto un rimborso pensioni estremamente parziale a chi era stato letteralmente rapinato dalla norma Fornero risalente al governo Monti (dichiarata incostituzionale dalla Consulta). Il problema riguarda i pensionati che ricevono trattamenti pensionistici superiori al triplo del minimo Inps.

Ultime notizie pensioni governo Renzi

Ultime notizie pensioni (1° febbraio 2016): la Corte Costituzionale esaminerà il DL Poletti, in caso di bocciatura il governo Renzi dovrà restituire il malloppo

I pensionati defraudati non si sono arresi (nelle nostre ultime notizie sulle pensioni abbiamo anche pubblicato la procedura per chiedere il rimborso integrale e fare ricorso) e quindi la palla torna alla Corte Costituzionale, la quale potrebbe bocciare il rimborso pensioni stabilito dal governo Renzi (il quale è consistito circa nel 40% per le pensioni 3-4 volte il minimo Inps, 20% per quelle 4-5 volte, 10% per quelle 5-6 volte, neanche un euro alle pensioni superiori a questa soglia. Il M5S aveva proposto un’altra soluzione per il rimborso pensioni).

Ultime notizie pensioni (1° febbraio 2016): una sentenza negativa farebbe saltare le “marchette” elettorali prima delle Amministrative 2016 e del referendum costituzionale

Come abbiamo scritto nelle nostre ultimissime novità sulle pensioni, è lecito aspettarsi qualche ‘regalino’ da parte del governo Renzi per i pensionati e per i lavoratori anziani prima dell’arrivo della Amministrative 2016 e del referendum costituzionale.

Qualcosa che ricordi insomma gli 80 euro, i 500 euro agli insegnanti o il bonus ai neo-diciottenni, cioè la solita politica delle elemosine di Stato praticata da sempre del governo Renzi (e pare sia già in arrivo quella per i più poveri, a botte da 320 euro al mese… ma con vari inghippi che vi spiegheremo).

Per questo la sentenza della Corte Costituzionale sul rimborso pensioni pende come una spada di Damocle sul governo Renzi: se dovesse andar male, servirebbero miliardi su miliardi per sanare la situazione. E addio “marchette” elettorali (nonché addio governo Renzi, in caso di vittoria del NO al referendum costituzionale).

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali

Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S e Lega stratosferici, insieme valgono il 54,3%

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (5 GIUGNO 2018) – Le intenzioni di voto delle ultime settimane …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Aamps Livorno, indagato ex assessore PD

Livorno, avviso di garanzia a Valter Nebbiai, ex assessore al bilancio della giunta PD di...

Chiudi