pensioni ultime novità ricongiunzione

Ultime novità pensioni anticipate: imbarazzo dopo incontro fra governo e sindacati

ULTIME NOVITA’ PENSIONI ANTICIPATE (OGGI 24 MARZO 2017) – APE E APE SOCIAL, RISULTATI CONFRONTO GOVERNO-SINDACATI

Dopo le news sul ricalcolo dell’assegno Inps avvenuto nei primi mesi del 2017, è il momento di un punto della situazione all’indomani dell’incontro fra sindacati (Cgil, Cisl e Uil) e il governo Gentiloni.

A stretto giro sono in arrivo i decreti attuativi per concretizzare quanto disposto nella legge di Bilancio riguardo all’Ape volontaria e all’Ape social. L’obiettivo è quello di garantire pensioni anticipate a determinate fasce di lavoratori anziani, permettendogli di lasciare il mondo del lavoro con un anticipo massimo di tre anni e sette mesi.

Restano ancora dubbi su alcuni particolari, in particolare sull’Ape social: la paura è che i requisiti per accedervi si facciano troppo stringenti, riducendo all’osso la platea dei beneficiari (come ad esempio aver svolto per sei anni di fila delle attività gravose). L’Ape social potrebbe lasciar fuori, ad esempio, coloro che sono sì disoccupati, ma senza essere stati licenziati, per semplice scadenza di un contratto determinato.

Le richieste dei sindacati su questi due temi sembrano destinate a rimanere inascoltate dal governo, con la solita scusa della coperta corta.

Ok invece per i lavoratori rimasti senza Naspi per almeno tre mesi. La data di partenza è fissata comunque per il 1° maggio 2017 e ci saranno ulteriori tavoli di discussione nel frattempo.

Ultime novità pensioni anticipate, 24 marzo 2017: i commenti del governo e dei sindacati dopo confronto su Ape

Così si è espresso il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti:”Abbiamo chiuso un lavoro molto importante con cui abbiamo rivisto le platee di lavoratori interessati e adottato strumenti che non hanno precedenti. Si tratta di una impalcatura nuova che andrà seguita nella sua applicazione e nel suo assestamento e che potrebbe far emergere delle criticità che dovremo monitorare”.

Meno entusiasti i toni usati da Susanna Camusso, segretario Cigil, la quale ha constatato un certo “imbarazzo” nel valutare i provvedimenti, considerato che ancora non si è visto nulla di scritto su un pezzo di carta.

Maurizio Petriccioli, leader Cisl, lamenta invece il restringimento della platea di beneficiari di queste nuove forme di pensioni anticipate, pur riconoscendo una “straordinaria positività” di provvedimenti che per troppo tempo non sono stati realizzati per migliorare la flessibilità in uscita.

La cosiddetta “fase 2″ del pacchetto pensioni avrà invece inizio il 6 aprile prossimo: si tratta del tema giovani e previdenza, in particolare sul nodo delle carriere discontinue che rischiano di mandare in fumo le pensioni di milioni di italiani.

Check Also

riforma pensioni 2016

Ultime novità pensioni da Damiano: “Ape garantito a tutti” e attacca su speranza di vita

ULTIME NOVITA’ PENSIONI (20 LUGLIO 2017) – EX MINISTRO LAVORO ATTACCA SU APE SOCIAL E …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Ultimi sondaggi politici elettorali
Sondaggi politici: dati sensazionali, M5S a quota +7 surclassa il Pd

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (23 MARZO 2017) - M5S PRIMO PARTITO (E DI GRAN LUNGA)...

Chiudi