ultimi sondaggi politici elettorali

Ultimi sondaggi politici elettorali: 6 luglio 2016, M5S primo anche per Ballarò

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (6 LUGLIO 2016) – Dopo le intenzioni di voto per il referendum costituzionale, oggi i sondaggi elettorali di Euromedia-Ballarò. M5S è il primo partito italiano: anche gli ultimi sondaggi della trasmissione condotta da Massimo Giannini sono concordi con questo dato, il sorpasso sul Pd (Partito democratico) è ormai avvenuto.

Oltre alle intenzioni di voto per il primo turno alle elezioni Politiche, vengono misurate anche la fiducia in Matteo Renzi e la fiducia nel suo governo. Partendo da quest’ultime, rileviamo in entrambi i casi una perdita di quasi mezzo punto percentuale.

Con buona approssimazione, possiamo dire che ormai soltanto un italiano su quattro crede nell’attuale esecutivo e nel suo leader.

euro4

Uno scenario davvero preoccupante per l’ex sindaco di Firenze, visto che ottobre è vicino e il referendum confermativo è ormai stato raccontato come un “Renzi contro tutti” il cui esito appare sempre più scontato.

euro3

Ultimi sondaggi politici elettorali (6 luglio 2016): M5S sfiora il 30$% e supera il Pd, crollata fiducia in Renzi e governo

“Chi voterebbe oggi”? Iniziamo dai partiti minori, dove notiamo una notevole perdita (per un partito del 2%…) di ben mezzo punto percentuale di NCD+UDC (Area popolare).

euro2

Piatto forte, i partiti maggiori: calma piatta fra Forza Italia e Lega Nord, i cui rapporti di forza sembrano ormai essersi ridefiniti a favore del partito di Silvio Berlusconi, mentre c’è grande movimento ai piani più alti della classifica, dove il MoVimento 5 Stelle, con un aumento di sei decimali, supera il Pd, risultando come prima forza politica del Paese. Un risultato strepitoso per un movimento nato appena sette anni fa, praticamente inesistente fino al 2012.

euro1

Mancano i dati sul ballottaggio, ma su questo ci soccorrono gli ultimi sondaggi politici elettorali di Nando Pagnoncelli che, in un articolo sul Corriere, lancia una vera e propria bomba: M5S battere il Pd al secondo turno con ben 13 punti percentuali di scarto. E, udite udite, in caso di coalizione Pd+sinistra, vincerebbero comunque i pentastellati con 9 punti di vantaggio.

Check Also

Perché è importante convertire i propri filmati in un formato diffuso

Il mondo dei media è cresciuto a dismisura tanto da portarci a fruire di filmati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
cibi
I 4 cibi che “allungano la vita”… e quelli che l’accorciano

L'elisir di lunga vita è da sempre uno dei più grandi sogni degli esseri umani....

Chiudi