Vaticano, riattivati pagamenti POS, Banca d’Italia li sospese 5 Gennaio

BREAKING NEWS ANSA – CITTA’ DEL VATICANO, 12 FEB – E’ stato riattivato in città del Vaticano il servizio POS con Bancomat e carta di credito, sospeso il 5 Gennaio per un problema di autorizzazioni.

A riferirlo è stato il portavoce vaticano padre Federico Lombardi, che ha inoltre spiegato le modalità del nuovo servizio: è garantito da un accordo con la società svizzera Aduno Sa.
In precedenza i pagamenti venivano effettuati tramite Deutsche Bank Italia, ma vennero sospesi dietro ordinanza di Banca d’Italia il 5 Gennaio, poiché non era mai stata concessa l’autorizzazione per l’antiriciclaggio.

Banca d’Italia aveva facoltà di esprimersi in merito, poiché Deutsche Bank Italia è, de facto, una società italiana operante sul territorio italiano. Non è chiaro se Aduno Sa sia soggetta agli stessi vincoli imposti dal sistema monetario nazionale.

Questo aveva comportato, fra gli altri problemi, l’impossibilità a partire dal 15 Gennaio di acquistare online i biglietti d’accesso per i musei vaticani.

L’Ansa delle 14.23 non riporta nessuna informativa da Banca d’Italia in merito agli accadimenti odierni.

Check Also

pensioni ultime novità

Pensioni novità oggi: cari giovani, ecco fino a che età assurda lavorerete

PENSIONI ULTIME NOVITÀ OGGI (28 FEBBRAIO 2017) – NOTIZIE CHOC PER I GIOVANI Dopo la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Berlusconi ad ANSA Forum – Governi tecnici seguito dictat UE-Germania

Berlusconi ospite di Forum ANSA BERLUSCONI su Sanremo: 'Consiglio a Crozza di stare lontano dal...

Chiudi