Twitter

Web: Twitter vola verso i 500 milioni di utenti

Twitter

Facebook e Twitter, rispettivamente il social network e il microblogging più popolare al mondo, nella giornata di oggi, si apprestano insieme a raggiungere due storici traguardi. Il cinguettio più famoso nel globo, si sta avvicinando a piccoli salti ai 500 milioni di utenti, contro gli 850 milioni della piattaforma sociale creata da Mark Zuckerberg. Mentre, quest’ultimo aspetta di capire come andrà l’avventura in borsa.

Ogni secondo, su Twitter, si registrano 12,7 nuovi utenti (da notare che rispetto a qualsiasi altro sito web, che permette di accedere al servizio tramite un account, su Twitter è possibile modificare il nome utente – che comunque rimane univoco- è questo fa evidenziare ulteriormente questo incredibile dato di ascesa inarrestabile). Il fenomeno Twitter, rispetto a Facebook, soprattutto in Italia, è andato a rilento.

Nato nel 2006, soltanto verso la metà del 2009, quindi circa tre anni dopo, il cinguettare ha avuto il suo boom. Ormai non si conta, persona o anche attività che non abbia almeno un account sia su Facebook che su Twitter, usati per scopri differenti. Infatti se Facebook è più indicato per conoscere nuova gente, Twitter è usato principalmente per diffondere notizie di varia natura. Non è un caso che sempre più spesso, vip ma anche istituzioni preferiscono utilizzare prima queste piattaforme e poi comunicare alle agenzie di stampe, le proprie notizie.

L’ascesa di Twitter è davvero incredibile, basti pensare che nel 2009 quando ebbe inizio a diffondersi, contava appena 50 milioni di utenti, nell’ultimo comunicato stampa ufficiale, risalente a circa dieci mesi prima, ovvero nell’aprile del 2011 gli utenti erano, si fa per dire, solamente, 200 milioni ed ora quasi mezzo miliardo di utenti nel mondo ha almeno un account su Twitter. Nell’attesa di sapere come, Facebook, venga quotato in borsa, il valore di Twitter è di 8,4 miliardi di dollari.

Check Also

Di Battista non si ricandida? Ecco i veri motivi che nessuno ha capito

Gli editoriali andrebbero scritti sempre il giorno dopo. E’ quel minimo di decantazione che basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
chavez
Chavez: nuovo tumore, presto sarà operato

Durante una diretta televisiva, Hugo Chavez, presidente del Venezuela ha dichiarato di essere stato colpito...

Chiudi