marea nera

Guerra in Libia, Onu:”Cessate il fuoco”, pozzi di petrolio incendiati

GUERRA IN LIBIA – Secondo Muammar Gheddafi, gli incendi nei pozzi di petrolio, verificatisi nel sud-est della Libia, sarebbero stati provocati dagli attacchi dei caccia della coalizione. Il Generale Bouchard, comandante dell’operazione Unified Protector, ha dichiarato:”Gli incendi ai pozzi sono il risultato diretto dell’attacco delle sue forze ai danni della popolazione e delle infrastrutture. La Nato ha monitorato questa zona dall’inizio del conflitto. Siamo consapevoli che le forze regolari hanno, quanto meno, colpito un pozzo sito a Nord di Sarir”.

CESSATE IL FUOCO – Arriva l’appello di Valerie Amos, la coordinatrice degli aiuti Onu a livello umanitario:”Abbiamo bisogno di un temporanea cessazione delle ostilità nell’area di Misurata, – spiega Amos – in modo che la popolazione e le loro famiglie possano mettersi fuori pericolo”.

 

 

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Immigrati, barcone ribaltato, Guardia Costiera impotente

BARCONE RIBALTATO - La tragedia ha coinvolto circa 300 immigrati: appena 53 si sono salvate....

Chiudi