La Russa, Libia: istruttori sì, attacco di terra no

LIBIA – Il  ministro della Difesa, Ignazio La Russa, è categorico: la possibilità di truppe italiane in Libia”non è percorribile, perché gli stessi insorti non auspicano un intervento di terra”. La Russa apre però all’invio di istruttori a Bengasi, a supporto logistico per i ribelli anti-Gheddafi. Il ministro degli Esteri di Tripoli Oebedi attacca intanto l’Occidente in blocco, o quasi:”Gli Stati uniti, la Gran Bretagna e la Francia spesso si contraddicono. Parlano di democrazia, ma poi arrivano in Libia e dicono che Gheddafi se ne deve andare. Dovrebbe deciderlo il popolo libico. Non dovrebbe dirlo alcun altro capo di Stato. Tutto questo è contrario ai principi della democrazia”.

 

Check Also

Allarme bomba alla Casa bianca, ultime notizie 19 marzo 2017: fermato un sospetto

CASA BIANCA ALLARME BOMBA (ULTIME NOTIZIE 19 MARZO 2017) Un’Ansa degli ultimi minuti riporta news …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
PLASTIK/ con Elena Santarelli già prima di iniziare fa discutere

PLASTICK ELENA SANTARELLI - Inizierà stasera il nuovo docureality di Italia 1 "Plastik -ultrabellezza" condotto...

Chiudi