Gioco illegale terrestre: la seconda faccia del gaming

Sul mercato mondiale ogni anno gli scommettitori spendono circa 400 Milioni di euro, alimentando un settore nel quale operano sia brand in regola con la legge, perché in possesso della concessione rilasciata dalle autorità governative nazionali (nel nostro paese, l’AAMS), sia operatori non riconosciuti che perseguono fini illeciti.

Purtroppo le principali associazioni criminali italiane operano anche nel settore del gaming. La loro attenzione sembra essere concentrata in particolar modo nell’ambito del gioco d’azzardo terrestre, settore che viene considerato una fonte senza fondo da cui attingere illimitate risorse finanziarie sia in Italia che in diverse aree d’Europa.

Nel nostro paese il mercato del gaming ha un valore complessivo molto vicino ai 100 miliardi di euro. Circa il 10% dei proventi provenienti dal mercato del gioco online legale finiscono nelle casse dell’erario. Discorso diverso, invece, riguarda il mercato del gioco, soprattutto terreste. Le società mafiose si sono infiltrate nel settore del gioco d’azzardo terrestre installando le Slot Machine e le VLT prive di collegamento alla rete di Stato, pertanto non sottoposte a prelievo fiscale e alle misure di protezione caratterizzanti il mondo del gambling online legale controllato dall’AAMS.

Attraverso la manomissione del software, i gestori di sale terrestri riescono ad apportare delle modifiche anche al valore del payout medio (cioè la percentuale che la macchinetta deve restituire al giocatore sotto forma di vincite), alterandolo a proprio vantaggio e a danno dei giocatori. Il payout medio delle slot machine terrestri è pari a circa il 74%. La percentuale di restituzione in vincite delle slot virtuali, invece, è pari ad almeno il 90% (in realtà è più alta in quasi tutte le slot online) e soprattutto si tratta di un valore inalterabile e garantito dagli organi di Stato (AAMS).

Scegliere di giocare online ai casinò autorizzati dall’AAMS, oltre a garantire al giocatore le più alte ed inalterabili percentuali di vincita (tecnicamente: Playthrough), tutela il giocatore da qualsiasi forma di truffa operata da gestori poco onesti. L’importante è affidarsi a portali specializzati nel settore dei casinò online legali. italcasino ad esempio è un sito italiano esclusivamente dedicato ai casinò virtuali del quale potersi fidare al 100% considerando che opera in questo settore dal 2010. Su italcasino.net puoi trovare qualsiasi informazione relativa ai giochi da casinò e un elenco delle slot machines, corredate da recensione, alle quali è possibile giocare, divertirsi, provare a realizzare vincite in soldi veri, senza rischiare minimamente di finire truffati.

IL CASO DELLE AGENZIE DELLE FALSE SNAI

In tutto il territorio nazionale ci sono delle aziende, così come viene dichiarato dal rappresentante legale della SNAI, Alberto Nati, che fanno uso del noto marchio del brand con regolare licenza AAMS, per perseguire i loro scopi illeciti. Per esempio capita che un locale, all’esterno, nell’insegna faccia comparire la scritta “Punto SNAI” quando in realtà le giocate vengono incassate da società con sede sull’isola di Malta, i cui portali sono stati oscurati nel nostro paese proprio su provvedimento emesso dal Monopolio Italiano.

Addirittura ci sono società che riescono a falsificare anche i rotoli di carta impiegati per stampare le ricevute da rilasciare ai propri clienti e che riportano il marchio della SNAI. Alcune di queste sono finite sotto inchiesta nel 2007. Tre agenzie con il falso logo della SNAI operanti nel mezzogiorno d’Italia accettavano scommesse clandestine, riuscendo a raggiungere in un solo fine settimana un notevole fatturato che superava anche i € 20.000.

Ogni giorno, nel nostro paese, da Nord a sud, da Bologna a Caltanissetta, vi sono tante agenzie al servizio della criminalità organizzata che fatturano ingenti risorse economiche. Spesso questo tipo di affari viene gestito da imprenditori che non hanno mai avuto problemi con la giustizia. Talvolta in tale giro vengono coinvolti anche dei colletti bianchi ai quali viene conferito l’incarico di procurarsi le licenze dei Monopoli di Stato.

Le organizzazioni criminali si occupano anche di gioco d’azzardo sul web. A quanto pare buona parte dei siti con il cosiddetto suffisso .com sono stati aperti proprio per perseguire degli scopi illeciti. Nel 2016 l’AAMS ha chiuso più di 100 portali di casinò e di scommesse sportive online senza concessione. Di recente le autorità hanno portato all’arresto di 169 persone che erano collegate a un braccio della ‘ndrangheta e che mostravano particolare interesse per il settore del gambling online.

GIOCO ILLEGALE, EVASIONE FISCALE E RICICLAGGIO DI DENARO

Gli allibratori che operano illegalmente in Italia, non essendo sottoposti ad alcuna pressione fiscale, grazie all’impiego della rete delle scommesse illegali hanno la possibilità di cumulare ingenti profitti e di rendere la propria offerta più invitante agli occhi dello scommettitore, proponendogli delle quote molto più alte e che rendono le scommesse più redditizie in caso di pronostico favorevole.

Ovviamente, tali condizioni così vantaggiose per il giocatore non possono essere proposte dalle società legali autorizzate dall’AAMS, che devono versare annualmente le tasse allo Stato Italiano. Il rischio che si corre è quello di allontanare gli scommettitori italiani dal gioco legale, i quali potrebbero privilegiare sempre più le piattaforme di gaming illegale e ad alto rischio di infiltrazione da parte delle mafie.

Con le norme antiriciclaggio vigenti nell’ordinamento italiano, inoltre, le agenzie con concessione AAMS, in caso di vincita di valore superiore ai 3.000€ sono tenute a corrispondere l’importo emettendo un assegno.

Le agenzie prive di licenza AAMS, invece, si possono permettere di pagare la vincita in contanti, a prescindere dal valore di quest’ultima. In virtù di ciò i rischi che si corrono sono due: uno è legato al fatto che si possa incrementare ancora di più il fenomeno di evasione fiscale ai danni dello Stato, l’altro è che possa espandersi a macchia d’olio il riciclaggio di denaro proveniente da attività illecite curate dalle organizzazioni criminali.

Check Also

Trekking in inverno, ecco come vestirsi

Trovare il giusto abbigliamento per praticare trekking è molto importante soprattutto in inverno, quando il …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Trekking in inverno, ecco come vestirsi

Trovare il giusto abbigliamento per praticare trekking è molto importante soprattutto in inverno, quando il...

Chiudi