Trekking in inverno, ecco come vestirsi

Trovare il giusto abbigliamento per praticare trekking è molto importante soprattutto in inverno, quando il
freddo rischia di rendere spiacevoli gite ed escursioni.

Spesso si trascura la testa, che invece è la parte del corpo che disperde la maggior quantità di calore: lasciarla esposta alle temperature più rigide e alle raffiche
di vento è un lusso che non ci si può concedere.

Vale la pena di ricorrere, allora, a una cuffia tecnica o in alternativa a un passamontagna, che consente di coprire anche le guance e la bocca. Ovviamente ci si deve premurare di scegliere una giacca da montagna munita di un cappuccio protettivo – anche se sono poche quelle che ne sono prive – così da proteggere in modo efficace il collo e la testa.

Anche le mani hanno bisogno di una protezione adeguata: un consiglio è quello di mettere sotto ai guanti
tecnici dei guanti da seta più leggeri, così che i primi possano essere tolti nel momento in cui si ha la necessità di una maggiore libertà di movimento (per esempio per digitare un numero di telefono sullo smartphone) senza far gelare le dita lasciando le mani scoperte. Se questa soluzione non è gradita, ci si può accontentare delle muffole o manopole, che prevedono la presenza di due strati.

Vestirsi a cipolla è un consiglio sempre valido, ma a patto di curare la scelta dei vari strati: il cosiddetto mid
layer, che è quello centrale, è il più importante, e dovrebbe essere rappresentato da un capo in pile.

Si tratta di un materiale che è al tempo stesso traspirante e idrofugo, e che rispetto alla lana si fa apprezzare per una maggiore leggerezza.

Ciò vuol dire che le fibre di pile non rischiano di impregnarsi di sudore o di acqua e sono in grado di garantire il proprio compito isolante in qualunque contesto; inoltre si asciugano in tempi
decisamente brevi. Al di sopra del pile è raccomandato, invece, il softshell, che pur offrendo una vestibilità
ottima permette di beneficiare di tutta la protezione di cui si ha bisogno, senza compromettere la libertà di
movimento.

L’alternativa è quella dell’hardshell, con prestazioni ancora più elevate.
Infine, vale la pena di pensare alle calze trekking e agli scarponi: devono assicurare i più elevati standard di
impermeabilità e offrire un ottimo isolamento termico, per mantenere la temperatura dei piedi sempre costante.

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali

Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S e Lega stratosferici, insieme valgono il 54,3%

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (5 GIUGNO 2018) – Le intenzioni di voto delle ultime settimane …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Come saranno le cucine professionali del futuro?

L'Internet of Things è entrato anche nelle cucine: non solo quelle di casa, ma anche...

Chiudi