intersoggettiva

Cosa sono le realtà intersoggettive? Ecco perché tutto quello che crediamo è un’illusione

REALTA’ INTERSOGGETTIVE: INFLUISCONO SULLA NOSTRA VITA, MA NON ESISTONO

Avrete forse sentito parlare dell’ipotesi sulla realtà-ologramma (una teoria secondo la quale l’Universo sarebbe un gigantesco ologramma codificato in una superficie bidimensionale) o sul fatto che il nostro mondo sarebbe una grande simulazione (cosa che Elon Musk, fondatore di Paypal e SpaceX, ritiene probabilissima).

Le realtà intersoggettive riguardano invece non la fisica, bensì la psicologia.

In linea di massima, mettendo da parte visioni più ardite, possiamo distinguere tre tipi di realtà: soggettiva, oggettiva e intersoggettiva.

Le realtà soggettive esistono soltanto per il singolo individuo: un esempio potrebbe essere una voce che vi suggerisce di lanciarvi dal balcone, perché siete degli angeli e potete volare.

Le realtà oggettive sono facili di capire: se date retta alla voce che sentite solo nella vostra testa, la realtà oggettiva è che vi spiaccicate sul tettuccio della Panda sotto casa vostra.

Le realtà intersoggettive sono un mix delle due precedenti: le definiamo come delle cose che riteniamo vere soltanto perché molte persone le ritengono vere e che esistono solo in virtù del fatto che molte persone sono convinte che esistano.

Le realtà intersoggettive sono immaginarie come quelle soggettive, ma possono influire potentemente sulla nostra vita quanto le realtà oggettive (e in alcuni casi persino di più).

Se vi dicessi che i soldi non esistono? Probabilmente mi prendereste per pazzo, peggio del tipo che sentiva le voci.

E invece i soldi sono un tipico esempio di realtà intersoggettiva: il loro valore è legato solo al fatto che un insieme di persone è convinto che i soldi abbiano valore.

Ma una banconota, una moneta, un dato inserito in un computer (quest’ultima la forma più diffusa di denaro al giorno d’oggi), non hanno un valore intrinseco oggettivo, come quello di una mela che può essere mangiata e assimilata.

Prendete uno scenario post-apocalittico, con il crollo di tutte le istituzioni sociali e politiche: avrete bisogno di acqua, cibo, vestiti (realtà oggettive). Un foglietto da 500 euro vi sarà totalmente inutile, perché il denaro smette di esistere se nessuno gli dà più valore.

Altri esempi di realtà intersoggettiva?

La religione.

La convinzione che nella vita sia necessario avere successo.

Il comunismo.

Il capitalismo.

I partiti politici.

Le squadre di calcio.

Il codice della strada.

Le multinazionali.

Le nazioni.

Il matrimonio.

In generale, molto di quello che riteniamo realmente esistente, e persino importantissimo, è probabilmente una realtà intersoggetiva: continueremo a pensare che sia importantissimo avere successo lavorativo, fare figli, essere in peso forma, eccetera, solo finché molti esseri umani continueranno a pensarlo.

Check Also

Nell'infografica realizzata da Centimetri Chi sono e che ruolo avevano i personaggi che componevano la cupola romana.
ANSA/CENTIMETRI

Mafia Capitale, clamorosa gaffe dell’Ansa su condanna Carminati

Massimo Carminati condannato a 28 anni. Ma anche no. Sono bastati 5 minuti all’Ansa per …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Pensioni-da-fame-per-i-precari.-L-allarme-della-Corte-dei-Conti_h_partb
Assegno di garanzia per le pensioni dei giovani precari, novità nella trattativa in corso

PENSIONI ULTIME NOVITA' SUI GIOVANI PRECARI (OGGI 30 GIUGNO 2017): SI TRATTA PER ASSEGNO DI...

Chiudi