ultime notizie pensioni

Ultime notizie pensioni nel 2019: nessuno vuole l’aumento a 67 anni, prima delle elezioni

ULTIME NOTIZIE PENSIONI (13 LUGLIO 2017) – AUMENTO ETA’ PENSIONABILE A 67 ANNI, NESSUNO VUOLE METTERCI LA FACCIA

L’Italia, nonostante le pensioni minime da fame, nonostante i 6 milioni di pensionati sotto i mille euro, ha una spesa previdenziale altissima, senza rivali in Europa.

Dopo le news sulla pensione di reversibilità, oggi torniamo a un altro punto determinante per il costo della previdenza sociale: l’età pensionabile.

Fra il 2009 e il 2010 si stabilì per legge l’adeguamento dell’età pensionabile all’aspettativa di vita, un meccanismo per calmierare i costi dovuti a pensionati colpevoli di essere troppo longevi.

L’adeguamento deve scattare ogni due anni ed è già avvenuto due volte, la prima con un decreto del 2011 (tre mesi in più nel triennio 2013-2015) e la seconda con un decreto di fine 2016 (quattro mesi in più fino al 2018)

La prossima tappa è a fine anno, con la legge di Bilancio che dovrebbe nuovamente aumentare l’età pensionabile per renderla congrua ai dati Istat sulla speranza di vita, arrivando alla fatidica soglia dei 67 anni di età.

Ultime notizie pensioni (13 luglio 2017): Sacconi e Damiano vogliono dilazionare l’aumento dell’età pensionabile

Ma nel 2018, come è noto, si vota. E nessuno, a pochi mesi dalle elezioni, vuole dire agli italiani che devono aspettare un po’ di più per le pensioni. Ci sarà tutto il tempo di farlo dopo il voto.

Almeno noi la vediamo così: è solo un’opinione personale, forse un po’ cinica, forse un po’ maligna.

Stando invece ai fatti, le notizie dell’ultima ora sulle pensioni parlano di una tattica bipartisan per scongiurare l’imminente aumento a 67 anni, portata avanti da Cesare Damiano (Pd) e Maurizio Sacconi (Epi), entrambi ex ministri del Lavoro e oggi rispettivamente presidente della Commissione Lavoro della Camera e del Senato.

Sacconi e Damiano vorrebbero: “Un rinvio strutturale dell’adeguamento dell’età di pensione all’aspettativa di vita”.

“Siamo una strana coppia” ironizza Sacconi in conferenza stampa. “Abbiamo opinioni diverse per molte cose, ma questa situazione emergenziale ci ha spinto ad agire insieme per dire che quando è troppo è troppo”.

Va tuttavia sommessamente fatto notare che fu proprio Sacconi, come già ricordato nell’anno 2009, a introdurre la norma sulle pensioni che prevede il sistema di adeguamento del requisito anagrafico per lasciare il mondo del lavoro.

Le intenzioni di Sacconi e Damiano sarebbero, insomma, quelle di diluire nel tempo gli effetti della legge in vigore, indicando le coperture per una cadenza più lunga fra i vari scalini con cui, inevitabilmente, l’età pensionabile andrà comunque ad aumentare, anche se più lentamente.

Ma sulle pensioni come funziona in Europa? Qualche esempio: in Germania si arriverà a 67 anni nel 2029, nel Regno unito si va in pensione a 65 anni da novembre 2018, in Belgio e Danimarca bastano 65 anni di età.

 

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali aprile renzi

Sondaggi politici elettorali: dati catastrofici per il Pd, M5S sempre in testa

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (30 OTTOBRE 2017) – M5S PRIMO, IPSOS FOTOGRAFA IL CROLLO PD …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Formaggio francese, Ministero Salute ordina ritiro dai supermercati: le marche da evitare

Listeria nel formaggio francese Saint Denis. Ministero Salute lo ritira dai supermercati per rischio microbiologico...

Chiudi