pensioni ultime notizie quattordicesima

Ultime pensioni, notizie sulla quattordicesima: aumento? Metà se ne è già andata

PENSIONI ULTIME NOTIZIE (25 GIUGNO 2017) – CHE FINE FA DAVVERO LA QUATTORDICESIMA?

Dopo le novità sull’età pensionabile, oggi torniamo all’aumento della quattordicesima sulle pensioni meno fortunate, cavallo di battaglia per la propaganda del governo.

Come abbiamo già visto, in realtà l’aumento è in media di circa 21 euro al mese, cioè nemmeno un caffè al giorno. A parte questo, fra le ultimissime notizie sulle pensioni abbiamo scovato un interessante articolo del Giornale: il quotidiano fa le pulci ai numeri della quattordicesima, scoprendo che la metà di questo “bonus” sparisce ancora prima di arrivare, fra tasse e conti in sospeso.

La platea dei beneficiari è di 3.570.639 pensionati. Fra questi, 2.089.287 hanno un trattamento pensionistico fino a 1,5 i minimo Inps, mentre i restanti percepiscono un assegno fra 1,5 e 2 volte il minimo.

tasse-locali

Pensioni ultime notizie (25 giugno 2017): uno studio economico valuta che il 49% della quattordicesima finirà in conti in sospeso

Di quanti soldi si tratta?  per gli ex lavoratori dipendenti con pensioni fino a 1,5 il minimo, sono 437 euro fino a 15 anni di contributi versati, 546 euro fra i 15 e i 25 anni di contributi, 655 euro oltre i 25 anni.

Prendono meno gli autonomi con pensioni fra 1,5 e 2 volte (cioè 13.049,14 euro l’anno): dai 336 euro, fino a 504 euro.

Si nota insomma che già di partenza è una iniezione di liquidità: provate a dividere queste cifre per i giorni dell’anno per rendervene conto.

Ma la situazione è anche peggio di così, perché questi extra sono già per la metà evaporati: i pensionati che li riceveranno li useranno per saldare i conti in sospeso, che non mancano mai a chi sopravvive con pensioni così basse (e magari ha figli e nipoti disoccupati).

Secondo le elaborazioni dell’Ufficio Economico Confesercenti, che combina sondaggi SWG e dati Istat, il 49% dei soldi ricevuti con la quattordicesima (quindi 3,3 miliardi di euro) finirà in tasse e spese ineludibili, da tempo rimaste sul comodino in attesa di essere pagate.

Ma il governo Renzi non aveva abbassato le tasse? Come mai tutti questi pensionati si ritrovano con tante imposte e balzelli ancora da pagare?

Semplice: Renzi non ha mai abbassato le tasse, come già ampiamente dimostrato da più fonti (basti citare il report Istat di novembre 2016, nel quale si scopre che durante il governo Renzi gli italiani hanno pagato 12 miliardi di tasse in più che con Monti, il che è tutto dire…).

Il giochetto è stato quello di abbassare alcune tasse a livello nazionale (come gli sgravi fiscali per i datori di lavoro, ottimi per gonfiare le statistiche), ma scaricandone il peso su Comuni e Regioni che hanno dovuto alzare le imposte locali. Risultato: abbiamo pagato di più

E dietro tutta la propaganda che stanno facendo sull’aumento della quattordicesima per le pensioni, c’è una triste verità: non basta a coprire nemmeno in parte l’aumento della pressione fiscale.

Check Also

pensioni ultime novità precoci

Il Governo Gentiloni perde pezzi: si dimette un ministro

Il Governo Gentiloni perde il suo ministro degli Affari Regionali. Enrico Costa, Alternativa Popolare, si è …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
ultimi sondaggi politici elettorali
Perché Salvini difende M5S da attacchi Berlusconi?

RETROSCENA: QUALI SONO GLI OBIETTIVI DI MATTEO SALVINI PER LE PROSSIME ELEZIONI? I sondaggi elettorali...

Chiudi