pensioni ultime notizie quota 100 quota 41 mini pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41 e mini pensioni: governo e parlamento nella palude

PENSIONI ULTIME NOTIZIE (23 GIUGNO 2017) – QUOTA 100, QUOTA 41 E MINI PENSIONI: GLI AGGIORNAMENTI DI OGGI

Dopo le ultimissime news sui lavoratori precoci, oggi torniamo a parlare di Quota 100, Quota 41. La situazione non è affatto rosea per la riforma pensioni: l’attuale legislatura è ferma, il governo è debole, la maggioranza parlamentare è divisa.

Una palude in cui si tira a campare sotto ogni punto di vista, specialmente quando si parla di pensioni: i nostri governanti sembrano ricordarsi dei lavoratori anziani e dei pensionati soltanto quando le elezioni si avvicinano, vedi l’aumento della quattordicesima (in realtà un’elemosina vergognosa di circa 21 euro al mese in media!).

Ultime e ultimissime notizie sulle pensioni ben poco rassicuranti: governo e Parlamento sono presi a cincischiare con lo Ius soli, nonostante l’acquisizione della cittadinanza da parte dei figli degli stranieri abbia già una sua normativa in linea con quella degli altri paesi europei. Mentre gli italiani attendono provvedimenti di sostanza su temi come lavoro, sanità e pensioni, si perde tempo in questioni ideologiche, con la vana speranza di spostare qualche voto.

Pensioni ultime notizie (oggi 23 giugno 2017): la situazione per Quota 41 e la dimenticata Quota 100

E’ in questo clima che la Quota 41, che dovrebbe essere concessa senza alcuna condizione extra, diventa poco più di uno slogan: sarà infatti destinata esclusivamente ai lavoratori precoci con almeno 12 mesi di contributi versati, requisito al quale deve aggiungersi l’appartenenza a determinate categorie (disoccupati di lungo corso, familiari con gravi handicap da accudire, invalidità civile, eccetera).

Della Quota 100 per, invece, neanche se ne parla più: è una misura che ricorre da anni nelle news sulle pensioni, ma per ora è stata solo un evanescente oggetto di infinite discussioni. Si tratterebbe di concedere di lasciare il lavoro a chi raggiunge la somma “100” addizionando gli anni di età anagrafica a quelli di contributi versati.

Pensioni ultime notizie, oggi 22 giugno 2017: flessibilità in uscita di carta, risorse solo per pochissimi con Ape sociale e Quota 41 precoci

Alla fine la nostra classe politica se ne è uscita con una flessibilità in uscita fasulla, buona giusto per qualche bel titolo di giornale: le risorse messe a disposizione per le pensioni anticipate (con la mini Quota 41 per i lavoratori precoci e con l’Ape sociale) basteranno circa per 60.000 richiedenti (dicono loro).

Una platea di beneficiari davvero misera, considerando che in pochi giorni le domande di accesso hanno già superato quota 11.000, col ritmo di circa 3.000 al giorno: da qui al 15 luglio 2017, data di scadenza per la presentazione, si arriverà a numeri esorbitanti, significativi del bisogno degli italiani di sfuggire dalle grinfie della riforma Fornero.

 

Check Also

gomme-all-season

Gomme 4 stagioni: sicurezza senza compromessi 365 giorni all’anno

Le gomme 4 stagioni, note anche con il nome “four season”, sono la via di …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
berlusconi-salvini-grillo
Salvini sceglierà M5S o Berlusconi? C’è una terza via inaspettata

UN SOLO PUNTO CERTO: NESSUNO PUO' GOVERNARE DA SOLO. COSA FARANNO SALVINI, M5S E GLI...

Chiudi