pensioni news precoci ape

Ultime novità pensioni su Ape volontario: ecco come hanno sprecato un anno

ULTIME NOVITA’ PENSIONI APE VOLONTARIO (12 OTTOBRE 2017) – C’E’ VOLUTO UN ANNO PER FARCELA (FORSE)

Dopo gli allarmi sui pericoli del blocco per l’aumento dell’età pensionabile, oggi torniamo a parlare di APE volontario.

Si tratta di quell’anticipo pensionistico che in realtà è un mutuo ventennale da contrarre a tarda età. Difficile da considerare un buon affare, tuttavia per chi è proprio alle strette è pur sempre una via di uscita insperata verso pensioni anticipate.

La misura riguarda i nati fra il 1951 e 1953, cioè quelli troppo giovani per andare in pensione ma troppo vecchi per trovare lavoro, se rimasti senza.

O meglio, riguarderebbe, perché fra ritardi e rimandi vari (il decreto con le disposizioni attuative è stato firmato lo scorso 4 settembre, ma non è ancora stato pubblicato in Gazzetta ufficiale), si rischia di perdere un anno della sperimentazione.

La Corte dei conti sta vagliando i 20 articoli presenti nel testo del decreto attuativo dell’APE volontario.

Pensioni ultime novità sull’APE volontario (12 ottobre 2017): dopo quasi un anno, il governo ancora non porta a casa l’anticipo pensionistico

I segnali positivi ci sarebbero, visto che negli scorsi giorni si è giunti alla chiusura degli accordi quadro con Ania e Abi, nei quali vengono determinati i parametri del prestito-ponte. L’APE volontario è infatti, bisogna ricordarlo, non una vera e propria pensione anticipata, bensì un prestito da restituire nella bellezza di 20 anni, cioè a partire dall’ingresso nella pensione vera e propria.

Quanto costano gli interessi di questo prestito? Si parla di un Taeg del 3,2%, ma  è tutto da definire. Nel costo complessivo andrà compresa anche la copertura assicurativa obbligatoria per il rischio di premorienza (detto in parole più povere, considerando che vi chiedono di accendere un mutuo ventennale quasi a 70 anni, la probabilità che voi andiate al camposanto prima di restituire tutto è piuttosto concreta…)

Le ultimissime notizie sulle pensioni sono insomma dolci e amare: volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, il tempo per chiudere gli accordi di cui sopra sarebbe stato di 30 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta e, a quanto pare, ci si arriverà prima.

Purtroppo di tempo ne è stato perso parecchio, quindi le prime “pensioni” concesse con Ape non le vedremo prima di novembre o dicembre 2017. Un anno è comunque andato perso.

C’è poi da vedere in quanti sceglieranno davvero di sobbarcarsi di un debito vita naturale durante, pur di andare in pensione con due o tre anni di anticipo.

Insomma, dopo una miriade di news sulle pensioni anticipate con l’APE volontario, ci siamo ridotti a fine 2017 ancora a parlarne. E non c’è da escludere che continueremo a farlo nel 2018, visto che, con l’arrivo della campagna elettorale, qualcuno potrebbe decidere di lasciare in sospeso la questione.

 

 

Check Also

pensioni oggi ultime notizie

Pensioni ultime novità da Poletti: prima c’era la coperta corta, oggi il sentiero stretto

PENSIONI ULTIME NOVITA’ (14 SETTEMBRE 2017) – IL “SENTIERO STRETTO” DI POLETTI Dopo le notizie …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
sondaggi politici elettorali m5s pd
Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S alla riscossa, Pd in sofferenza. Centrodestra record

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (12 OTTOBRE 2017) - M5S RECUPERA SUL PD, MA IL CENTRODESTRA...

Chiudi